Autunno in tavola: la melagrana

Aggiornato il: 5 nov 2019

Il melograno, o meglio il suo frutto la melagrana, è un alimento ricco di preziosi nutrienti che ci possono aiutare soprattutto andando incontro alla stagione più fredda.

Il periodo di raccolta della melagrana è verso fine Ottobre, durante l’autunno, e data la notevole variabilità della specie ne esistono molti tipi. Dal punto di vista nutrizionale la melagrana apporta circa 63kcal per 100g, 2,2g di fibra, 16g di carboidrati, tracce di lipidi e di proteine.

Si tratta di un alimento particolarmente ricco di sali minerali quali potassio, manganese, zinco, rame e fosforo e in quantità minore troviamo fero, sodio e calcio. Abbondante anche la presenza di vitamine: la A, le vitamine del gruppo B, la C, la E .

Questo frutto è caratterizzato dalla presenza di flavonoidi ( tra cui la quercetina, acido ellagico, acido gallico e vitamina C) e antiossidanti, sostanze benefiche e curative per il nostro organismo.

Studi scientifici recenti, infatti, ne hanno dimostrato le virtù terapeutiche soprattutto da attribuire al contenuto di flavonoidi e di antiossidanti, 3 volte superiore a quello del the verde:

  1. In campo oncologico si è dimostrato attivo contro i tumori della prostata, della pelle, del seno e dei polmoni grazie a sostanze antitumorali;

  2. Per la sua azione di stimolo sui recettori della serotonina è efficace nei disturbi legati al calo del tono dell’umore. E’stato anche utilizzato nella cura della sindrome di Alzheimer.

  3. Può aiutare a ridurre  la pressione sanguigna e la colesterolemia,  svolgendo un’azione antiateromasica.

  4. Ha un’azione astringente ed è quindi utile nel caso di dissenteria

Come utilizzarlo?

I preziosi chicchi del melograno possono:

  1. essere aggiunti ad uno yogurt e del muesli o avena per una colazione fresca ed equilibrata

  2. aggiungersi ad un’insalata semplice oppure un’insalata di cereali, ad esempio cous cous o miglio ( come quella che trovate in fondo alla pagina)

  3. essere ridotti in succo per un un pieno di energia in qualsiasi momento della giornata

Insalata di miglio con lenticchie e melograno


Ingredienti (2 porzioni):

  1. 120 g di lenticchie secche

  2. 140 g di miglio

  3. 100 g di zucca

  4. Metà melagrana

  5. Qualche foglia di rucola

  6. Metà porro

  7. Olio, sale e pepe

Far cuocere il miglio per circa 15-20 minuti in acqua salata e le lenticchie (dopo averle messe a mollo qualche ora) in una pentola a parte con dell’acqua.

Nel frattempo tagliare la zucca a cubetti e far cuocere o al forno oppure, se avete poco tempo, nel microonde circa 3 minuti in una ciotola adatta coperta di pellicola trasparente.

Sgranare la melagrana, tagliare il porro e farlo saltare qualche minuto in padella con un filo d’olio.

Una volta terminate tutte le preparazioni unire tutti gli ingredienti e condire, a piacere , con un filo d’olio e del pepe !

Panth N, Manandhar B, Paudel KR: Anticancer Activity of Punica granatum (Pomegranate): A Review.Phytother Res. 2017 Apr;31(4):568-578

Yuan T, Ma H, Liu W, Niesen DB, Shah N, Crews R, Rose KN, Vattem DA, Seeram Pomegranate’s Neuroprotective Effectsagainst Alzheimer’s Disease Are Mediated by Urolithins, Its Ellagitannin-Gut MicrobialDerived Metabolites. ACS Chem Neurosci. 2016 Jan 20;7(1):26-33

Sahebkar A, Ferri C, Giorgini P, BoS, Nachtigal P, Grassi D: Effects ofpomegranate juice on blood pressure: A systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. Pharmacol Res. 2017 Jan;115:149-161

Danesi F, Ferguson LR: Could Pomegranate Juice Help in the Control of Inflammatory Diseases? Nutrients. 2017 Aug 30;9(9)

#polifenoli #melagrana #frutta #antiossidanti #autunno #succo #insalata

0 visualizzazioni
  • Via Italia 23, Vedano al Lambro

  • Via A. Volta 60, Cogliate

  • Via f.lli Cairoli 11/E , (centro isolago) Lecco

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Pinterest Icon
  • Grey Instagram Icon