Magnesio: a cosa serve?

Il magnesio è un elemento essenziale per il benessere del nostro corpo. Sono più di 300 gli enzimi che all’interno del nostro organismo utilizzano questo minerale per diversi processi, tra cui la sintesi del DNA, RNA e delle proteine.

Cosa significa tutto questo?

Un buon livello di magnesio ci aiuta a dormire meglio, contribuisce al funzionamento della tiroide ,a mantenere un buon livello pressorio e una buona salute cardiovascolare, interviene nella costituzione dello scheletro e nel metabolismo dei grassi.

E’ facile andare incontro ad una carenza?

Un’ alimentazione varia ci permette facilmente di coprire il fabbisogno di magnesio  (pari a 250-350 mg al giorno per adulti e anziani e 450 mg per le donne in gravidanza e allattamento).

Quali sono le fonti di magnesio?

Per coprire il fabbisogni di magnesio, l’ideale sarebbe riuscire, nel corso dell’alimentazione settimanale, ad alternare e sostituire i cereali e le farine più raffinate con cereali integrali ed inserire il consumo di legumi ( ceci, lenticchie, piselli, fagioli, ..) come  fonte proteica vegetale in alternativa a carne, pesce, formaggi, uova ed affettati.

Rappresentano fonti di magnesio,  oltre ai cereali integrali e i legumi, i vegetali a foglia verde ( biete, spinaci, rucola, lattuga, …) che dovrebbero essere consumati almeno una volta al giorno ed infine la frutta secca ( come mandorle, anacardi,…) e i semi ( in particolare i semi di zucca).

E’ utile fare una precisazione per quanto riguarda il consumo di frutta secca: quest’ultima rappresenta un gruppo di alimenti ricchi di sostanze molto benefiche per il nostro organismo. Oltre ai  minerali come ferro, magnesio, rame questi frutti contengono anche acidi grassi della serie omega 3 e 6. Per questo dovrebbero essere inseriti in un’alimentazione varia come spuntino, in aggiunta ai pasti o a colazione! ( prestando comunque attenzione alle quantità!)

Quali sono i sintomi da carenza di magnesio?

Una carenza di magnesio può manifestarsi con malessere generale, astenia, debolezza muscolare, inappetenza, irritabilità, insonnia, mal di testa , crampi muscolari.

Quando può rivelarsi utile un’integrazione di magnesio?

L’integrazione può essere utile in casi diversi, per esempio: CRAMPI MUSCOLARI; STANCHEZZA; AFFATICAMENTO FISICO, STITICHEZZA, SINDROME MESTRUALE.

E’ opportuno sottolineare in natura il magnesio si trova sotto forma di sale di magnesio da cui deriva il fatto che troviamo varie tipologie anche di integrazione: cloruro di magnesio (utile in caso di sindrome premestruale, carenza di potassio e calcio, disidratazione causata da un’intensa attività fisica),idrossido di magnesio (iperacidità), magnesio citrato ( conosciuto come magnesio supremo ed utile in caso di stitichezza).

Concludendo.. un’alimentazione varia ed equilibrata, ricca di alimenti fonte di magnesio ci permette di coprirne il fabbisogno senza ricorrere ad un’integrazione. Il consiglio è , quindi, quello di partire dalla “tavola”. Solo nel caso diventi necessaria un’integrazione è bene sempre affidarsi ad un parere medico per scegliere la formula più adatta alle vostre esigenze!

#fruttasecca #minerale #magnesio #legumi #integrazione

0 visualizzazioni
  • Via Italia 23, Vedano al Lambro

  • Via A. Volta 60, Cogliate

  • Via f.lli Cairoli 11/E , (centro isolago) Lecco

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Pinterest Icon
  • Grey Instagram Icon