Gennaio 2020.. ops, Maggio 2020.

Come ripartire tra dieta e attività fisica?


Dopo il lungo periodo di quarantena al quale siamo stati costretti, stiamo gradualmente tornando ad una normalità , seppur profondamente cambiata.


Tra le attività protagoniste della ripresa c'è sicuramente quella dedicata all'esercizio fisico. C'è chi è riuscito a mantenersi attivo durante tutto il periodo di limitazioni, chi ha ripreso con le corse outdoor o è salito in sella della sua bici da qualche giorno e chi aspetta la futura ri apertura delle palestre e piscine. Tutti, però, con l'obiettivo di essere ( o tornare per qualcuno) in forma e magari riuscire a perdere quei kg in più presi durante i giorni di quarantena.



E' una sorta di nuovo Gennaio, in cui dopo gli eccessi, cerchiamo di rimediare affidandoci ad alimentazione e sport. Attenzione però, che non deve essere una corsa ai ripari: dieta ed esercizio fisico, per essere efficaci hanno bisogno di essere fatti in maniera consapevole e di tempo e costanza.. il rischio altrimenti, è quello di ottenere l'effetto contrario a quello desiderato!


Per ripartire in salute tornando a fare più movimento , l'attività fisica ha bisogno di essere sostenuta da una dieta equilibrata. Se state pensando di tornare in palestra, riprendere a correre o pedalare e rimettervi in riga escludendo intere categorie di macronutrienti ( per esempio i tanto presi di mira carboidrati) per tornare al peso forma in un battito di ciglio , forse è il caso di rivedere un pò le carte in tavola e provare a ragionare insieme.


Molto spesso siamo portati a pensare "MENO CARBOIDRATI MANGIO , più DIMAGRISCO". Eppure non è così.

Assodato il fatto che per dimagrire devo impostare una restrizione calorica, esistono tanti modi per "tagliare le calorie" ma ad ognuno corrisponde un effetto differente.. e non parlo solo di peso sulla bilancia.


Se scelgo di seguire una dieta ipocalorica basata su una netta riduzione di carboidrati, non solo scelgo di impostare una strategia dietetica poco equilibrata ( che comporta conseguenze anche sulla composizione corporea) ma avrò ripercussioni anche sulla performance fisica e sull'energia nel compiere la stessa.

Una limitazione protratta dei carboidrati induce il corpo ( e questo indipendentemente dall'abitudine a svolgere attività fisica) a trovare un nuovo equilibrio : questa carenza viene interpretata come segnale di "carestia" che obbliga il nostro corpo a cercare di consumare meno energia e a ridurre quindi il metabolismo . Motivo per cui chi è perennemente a dieta o semplicemente è abituato a nutrirsi in maniera squilibrata senza saperlo, fa fatica a perdere peso o migliorare la composizione corporea.


Se la netta riduzione dei carboidrati poi viene compiuta da un soggetto che fa anche attività fisica le ripercussioni sono ancor più ampie: se il muscolo non ha disposizione il corretto apporto glucidico non può rigenerarsi correttamente.

Cosa significa?

Che la scorta presente nella muscolatura e consumata durante l'esercizio non sarà completamente integrata, facendo mancare l'energia nella seguente seduta di allenamento. Ma non solo: senza sufficiente energia, non ci si può allenar con l'intensità necessaria per stimolare in modo ottimale i muscoli.

Se l'apporto di carboidrati è permanentemente inadeguato, si fermerà non solo la crescita muscolare ma comincerà una decostruzione della muscolatura ( mi alleno tantissimo ma non riesco ad essere tonico come vorrei - succede anche nelle donne).


L'attività fisica, che siate atleti o che semplicemente siate persone attive a cui piace mantenersi tali, comporta un consumo energetico ( che varia a seconda del tipo di attività, durata ed intensità) che ha bisogno di essere sostenuto da una corretta alimentazione per poter permettere al nostro corpo di trarne reale beneficio.

Per questo è importante evitare diete troppo drastiche tendenti ad un iper in qualsiasi senso ( dieta iperproteica, iperlipidica,iperglucidica) ma mirare a fornire tutti i nutrienti nelle giuste proporzioni, quelle che assicurano al nostro corpo il loro corretto utilizzo, sostenendo una buona attività fisica e permettendo un calo ponderale sano se miriamo a perdere peso.


Se il vostro obiettivo, quindi, è quello di rimettervi in forma curando la dieta e riprendendo una sana attività fisica meglio evitare di parlare di ESCLUSIONI ma incentrare il discorso su equilibrio, rispetto dei fabbisogni individuali e tanta costanza!



Non può esistere una formula magica uguale e adatta a tutti... per questo è importante che un piano alimentare sia cucito sulle esigenze, lo stile di vita e le abitudini di ciascuno.



Scrivimi se vuoi saperne di più!

dietistagaiacolnaghi@gmail.com






0 visualizzazioni
  • Via Italia 23, Vedano al Lambro

  • Via A. Volta 60, Cogliate

  • Via f.lli Cairoli 11/E , (centro isolago) Lecco

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Pinterest Icon
  • Grey Instagram Icon